Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per raccogliere dati statistici sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Visto Affari India

i cittadini italiani devono richiedere il visto indiano prima della partenza


  • Durata: 1 anno - Ingressi: multiTempi corriere: 7-9 gg lavorativi



  • Durata: 1 anno (30 giorni a visita) - Ingressi: multiTempi con corriere: 7-9 giorni lavorativi


Prima di richiedere il visto indiano per affari è necessario compilare online l'apposito modulo inserendo una foto scannerizzata (link ed istruzioni sono più in basso). Il modulo per il visto indiano va poi stampato, firmato e allegato alla restante documentazione. Il visto è valido per un anno dalla data di emissione e garantisce soggiorni in India ognuno della durata massima di 30 giorni, che vanno specificati sul modulo di richiesta del visto e sulle lettere di supporto alla documentazione.

Per fare il visto per l'India le domande vanno indirizzate obbligatoriamente al consolato indiano territorialmente competente: Roma per le regioni del Centro-Sud (dalla Toscana in giù), Milano per le regioni del Nord (dall'Emilia Romagna in su).

 

Visto India con corriere

Se sei residente in una delle regioni che ricadono sotto la competenza territoriale dell'Ambasciata dell'India a Roma*, puoi ottenere il visto indiano per affari con corriere inviando il tuo passaporto a Ufficiovisti.it. Te lo restituiremo con il visto indiano all'indirizzo da te fornito. Compila il modulo di richiesta informazioni e per ricevere un preventivo gratuito.

Ufficiovisti.it può aiutarti anche nella legalizzazione di documenti per l'India e nelle traduzioni italiano-inglese e inglese-italiano.

 chiedi informazioni

*Regioni che ricadono sotto la competenza dell'Ambasciata Indiana a Roma: Lazio, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna

 

Documenti Visto India Affari

I documenti per il visto indiano d'affari devono essere presentati in duplice copia e devono tutti essere auto-certificati con una firma di colui che richiede il visto

  • Modulo Visto India** - il modulo per il visto indiano va compilato online con la massima attenzione e in tutti i suoi campi, come da istruzioni più in basso, caricandovi una foto scannerizzata identica a quelle cartacee allegate alla domanda; il modulo deve essere stampato e allegato alla restante documentazione; i moduli incompleti o compilati male verranno rifiutati dal consolato senza essere presi in esame
  • Passaporto valido almeno 6 mesi con tre pagine libere consecutive - se sul passaporto c'è un visto indiano non utilizzato, va allegata una dichiarazione in inglese dove si spiega il motivo per il quale non è stato utilizzato; 
  • Precedente passaporto scaduto o annullato - in caso di smarrimento o di ritiro da parte dalle autorità del vecchio passaporto, è necessario presentare una traduzione in inglese della denuncia di smarrimento (se disponibile) e una dichiarazione in inglese dove si dice se si è mai stati in India con il vecchio passaporto (e se sì, quando e dove); nel caso in cui non si sia mai posseduto un passaporto prima di quello attuale, è necessaria una dichiarazione in inglese dove si dice di non avere avuto passaporti in passato e di non essere mai stati in India precedentemente
  • Copia di tutti i passaporti presentati
  • Copia della carta d'identità o certificato di residenza (da tradurre in inglese) per provare la residenza nelle regioni di competenza del consolato al quale si sta presentando la domanda per il visto indiano
  • Due foto recenti su sfondo bianco formato 5x5 cm (più grandi di quelle per il passaporto) - una delle foto deve essere attaccata
  • Operativo dei voli per l'India di andata e ritorno
  • Lettera della ditta italiana per cui lavora chi richiede il visto - redatta in inglese e legalizzata, deve contenere quali sono le ragioni del viaggio, quali sono le date del viaggio (che non deve superare i 30 giorni), la tipologia richiesta di visto, i dati di colui che richiede il visto (nome, cognome, nazionalità, data di nascita, numero passaporto ecc.), la qualifica all'interno dell'azienda di colui che richiede il visto, di cosa si occupa l'azienda italiana, qual è il suo fatturato annuo, qual è l'azienda partner in India e di cosa si occupa (con indirizzo e recapiti), qual è la natura degli affari tra le due aziende - la lettera deve portare il timbro dell'azienda italiana e deve essere firmata da un responsabile dell'azienda (indicando in modo esteso la qualifica di chi firma) e dal titolare del passaporto
  • Visura camerale abbreviata della ditta italiana con validità di almeno 6 mesi, tradotta e legalizzata
  • Lettera di invito della ditta indiana - redatta in inglese e presentata in originale, deve contenere la denominazione e i recapiti dell'azienda, qual è il settore dell'azienda, qual è il suo fatturato annuo, qual è la natura degli affari con l'azienda italiana, quali sono le ragioni dell'invito, quali sono le date del viaggio (che non deve superare i 30 giorni), la tipologia richiesta di visto, i dati di colui che richiede il visto (nome, cognome, nazionalità, data di nascita, numero passaporto ecc.) - la lettera deve portare il timbro dell'azienda e deve essere firmata da un responsabile (indicando per esteso la qualifica di chi firma)
  • Certificate of Incorporation della ditta indiana
  • Lettera d'incarico

Attenzione: i documenti per ottenere il visto indiano per affari, come le lettere dell'azienda italiana e l'invito dell'azienda indiana, devono essere firmati e vanno legalizzati e tradotti in inglese da un traduttore autorizzato; se hai bisogno di una legalizzazione, puoi riceverla anche via corriere tramite Ufficiovisti.it - chiedi informazioni

Nota visti 2-5 anni: è possibile ottenere visti d'affari per l'India con una durata di 2-5 anni, ma in tal caso insieme alla domanda vanno presentati anche altri documenti

 

Documenti aggiuntivi richiesti dai consolati indiani

  • a discrezione del consolato, potrebbe essere richiesto un estratto conto bancario recente 
  • per gli azionisti, direttori o componenti del consiglio d'amministrazione di una ditta indiana: dichiarazione dei redditi degli ultimi due anni + copia dell'Income Tax Return degli ultimi due anni
  • per gli italiani residenti all'esteromodulo Telex compilato, devono presentare tutta la documentazione di persona (e quindi non possono usufruire del servizio di visti con corriere)
  • per chi ha la doppia nazionalità: passaporto della seconda nazionalità, anche se scaduto, più copia - se è stato smarrito o ritirato, va presentata la denuncia di smarrimento e/o una dichiarazione (entrambe in inglese) in cui si dice se si è mai stati in India con l'altro passaporto (e se sì, quando e dove)
  • per gli stranieri residenti in Italia: carta d'identità o certificato di residenza che provi la residenza nelle regioni per cui è competente il consolato al quale si sta richiedendo il visto - gli stranieri non residenti in Italia o residenti in Italia da meno di due anni devono consegnare anche il modulo Telex e presentare tutti i documenti di persona (e quindi non possono usufruire del servizio per i visti indiani con corriere) - gli stranieri residenti in Italia da più di due anni devono allegare lo storico del certificato di residenza tradotto in inglese
  • per i cittadini di origine indiana: copia del passaporto indiano con relativo certificato di annullamento rilasciato dal consolato al momento della rinuncia alla cittadinanza


**Come compilare il modulo per il visto indiano

Il modulo per il visto indiano d'affari va compilato online molto attentamente e in ogni sua parte, poiché i consolati rifiutano i moduli compilati in modo parziale o in modo incorretto. E' necessario compilare il modulo in ognuna delle sue parti, anche nei campi non obbligatori. Durante la compilazione vi verrà chiesto di inserire una foto scannerizzata. Al termine del processo sarà necessario stampare il modulo per il visto indiano e presentarlo al consolato competente insieme agli altri documenti. La richiesta al consolato può essere fatta a partire da 12 ore dopo la compilazione del modulo online, ed entro 30 giorni dalla compilazione dello stesso. Queste le parti del modulo a cui prestare maggiore attenzione, poiché un errore in queste parti comporterebbe quasi certamente un rifiuto della domanda di visto:

  • Firma: il modulo, una volta stampata, va firmato due volte: oltre alla firma alla fine del modulo, va apposta una firma anche sotto la foto (dove c'è scritto "signature") stando attenti a firmare all'interno del rettangolo
  • Foto: durante la compilazione online va caricata una foto scannerizzata su sfondo bianco di formato 5x5 cm (più grande di quelle per il passaporto); la stessa foto va allegata in formato cartaceo alla domanda, attaccata sul modulo di richiesta del visto
  • Campo "Indian Mission": chi richiede il visto con corriere a Ufficiovisti.it, deve necessariamente risiedere nelle regioni la cui competenza ricade sotto l'Ambasciata Indiana di Roma, e nel campo "Indian Mission" deve quindi indicare "Roma"
  • Campo "Visible identification marks": nel caso non ci siano segni di riconoscimento palesi, scrivere "NA"
  • Campo "Family Details": compilare con cura indicando le generalità di madre, padre e moglie/marito
  • Campo "Places likely to be visited": indicare l'itinerario del viaggio (se si indicano aree e regioni ristrette o protette, per visitarle è necessario ottenere un apposito permesso)
  • Campo "Duration of Visa": indicare "12 mesi" in ogni caso
  • Campo "No. of Entries": indicare "multiple" in ogni caso
  • Campo "Previous Visa/Currently Valid Visa Details": se si è già stati in India, indicare sempre e in maniera completa (senza lasciare spazi bianchi) dove si è soggiornato nei precedenti viaggi
  • Campo "Countries Visited in Last 10 years": indicare i paesi visitati negli ultimi 10 anni, senza dimenticare quelli deducibili da visti e timbri sul passaporto attuale e su quello vecchio

 

Costo Visto India

  • costi consolari Visto India Affari 12 mesi: 144 euro
  • costi legalizzazione documenti per l'India tradotti in inglese: 10-20 euro a pagina (dipende dalle battute)
  • costo Visto India con corriere: chiedi un preventivo  

Nota: in caso di richiedente straniero, le tariffe applicate saranno quelle previste per la sua nazionalità; in caso di doppia nazionalità, verrà applicata la tariffa prevista per la nazionalità d'origine del richiedente

Ufficiovisti.it Srls © 2015  - P.IVA: 13475981000 - info@ufficiovisti.it - Cookie Policy - Informativa sulla Privacy - Tabella Operazioni