Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per raccogliere dati statistici sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Visto Cina


Visto per la Cina: lo chiedi online, lo ricevi con corriere

Chiedi il visto online Prepari i documenti Li consegni al corriere Ricevi il visto a casa

Con Ufficiovisti.it puoi ottenere il visto per la Cina senza recarti in Consolato. Compila il modulo di richiesta informazioni per ricevere un preventivo per il visto cinese per turismo, affari, visite, studio o lavoro.

chiedi informazioni

Visto Turistico Cina Visto Turistico Cina

Visto Turistico Cina

i cittadini italiani devono richiedere il visto cinese prima della partenza

  • Durata: 30 giorni - Ingressi: 1-2Tempi con corriere: 7 gg lavorativi



  • Durata: 30 giorni - Ingressi: 1-2Tempi con corriere: 7 giorni lavorativi


Il visto cinese di categoria L viene rilasciato sia per turismo che per visite private. Per richiedere il visto cinese per turismo è necessario presentare la prenotazione alberghiera per tutte le notti che si trascorreranno in Cina. Serve invece una lettera d'invito se si vanno a trovate amici o parenti.

Visto Affari Cina Visto Affari Cina

Visto Affari Cina

i cittadini italiani devono richiedere il visto cinese prima della partenza

  • Durata: 30 giorni - Ingressi: 1-2Tempi corriere: 8 gg lavorativi



  • Durata: 30 giorni - Ingressi: 1-2Tempi con corriere: 8 giorni lavorativi


Esistono due tipologie di visto d'affari per la Cina: il visto M (per visite di carattere commerciale) e il visto F (per visite non commerciali). Oltre ai documenti essenziali, è richiesta una lettera d'invito da parte dell'azienda partner o dell'ente che si trova in Cina. Con particolari procedure, è possibile ottenere visti con ingressi multipli della durata di 6 o 12 mesi, per chi viaggia frequentemente in Cina per affari.

Visto Studente Cina Visto Studente Cina

Visto Studente Cina

i cittadini italiani devono richiedere il visto cinese prima della partenza

  • Durata: variabile - Ingressi: 1 o multiTempi corriere: 8 gg lavorativi



  • Durata: variabile - Ingressi: 1 o multiTempi con corriere: 8 giorni lavorativi


Ci sono due diverse tipologie di visti cinesi per studenti: il visto cinese X1 (per corsi di studio con una durata superiore ai 6 mesi) e il visto cinese X2 (per corsi di durata uguale o inferiore ai 6 mesi, come possono essere i corsi di lingua cinese). Per richiedere il visto cinese da studente è necessario presentare la lettera d'iscrizione all'università cinese e, nel caso di corsi superiori ai 6 mesi, il certificato emesso dal Ministero dell'Educazione cinese.

Visto Lavoro Cina Visto Lavoro Cina

Visto Lavoro Cina

i cittadini italiani devono richiedere il visto cinese prima della partenza

  • Durata: variabile - Ingressi: 1 o multiTempi corriere: 8 gg lavorativi



  • Durata: variabile - Ingressi: 1 o multiTempi con corriere: 8 giorni lavorativi


Per ottenere il visto cinese di lavoro (categoria Z) è necessario presentare alcuni documenti forniti dal datore di lavoro che si trova in Cina, come una lettera d'invito e un permesso di lavoro emessi dall'autorità cinese competente. Il visto, convertito in permesso di residenza una volta arrivati in Cina, permette di rimanere nel paese per tutta la durata del contratto di lavoro.

Come richiedere il visto per la Cina

Come richiedere il visto per la Cina

la guida aggiornata al 2017

Richiedere il visto per la Cina può sembrare un’operazione complessa: ci sono i moduli da compilare, le prenotazioni degli hotel, le prenotazioni dei voli… Senza contare che non tutti abitano a Roma, Milano o Firenze, dove si trovano gli uffici che emettono il visto cinese.

In verità richiedere il visto per la Cina è più facile di quanto sembri, sia se lo richiedi tramite la nostra agenzia, sia se lo richiedi di persona. In questa guida sempre aggiornata ti spieghiamo la procedura passo dopo passo, con gli aspetti a cui prestare maggiore attenzione e gli errori da non commettere.

 


Visto Cina con corriere tramite Ufficiovisti.it

E’ il modo più semplice per ottenere il visto per la Cina. Se richiedi il Visto Cina online tramite Ufficiovisti.it, non c’è nulla di cui ti deve preoccupare perché ti supportiamo online e per telefono nella compilazione dei moduli e nella preparazione dei documenti, che controlliamo via mail prima che ci vengano spediti.

Ma soprattutto, non importa se abiti lontano dalle città in cui si trovano i Centri per i Visti Cinesi: ritiriamo i documenti al tuo indirizzo tramite corriere (nel giorno e nella fascia oraria da te indicati) e ti restituiamo il passaporto con il visto sempre con corriere.

Chiedi informazioni

 


Leggi le info che seguono per ottenere il Visto Cina senza patemi, sia se lo richiedi tramite Ufficiovisti.it, sia se lo richiedi di persona.

 

Chi ha bisogno del Visto Cina

Tipologie del Visto Cina

Validità, ingressi e durata del Visto Cina

Tempi emissione Visto Cina

Documenti Visto Cina

Modulo Visto Cina

Invito Visto Cina

Visto Cina per minori

Costo Visto Cina

Visto Cina all'arrivo

 

Chi ha bisogno del Visto Cina

I cittadini italiani hanno bisogno di un visto per visitare la Cina, che va richiesto prima della partenza nel paese di cui si ha la nazionalità o nel paese in cui si ha la residenza. Un cittadino italiano che vive in Italia, quindi, non può richiedere il visto a Bangkok o a Tokyo, ma deve richiederlo in Italia. Un cittadino italiano che risiede in Francia, invece, può richiedere il visto sia in Francia che in Italia, ma se lo richiede in Italia dovrà trovarsi in Italia al momento della richiesta. Deve infatti dichiararlo sul modulo di richiesta del visto e non vengono rilasciati visti a chi dichiara di non trovarsi in Italia quando è stata presentata la domanda.

Ci sono alcune eccezioni per le quali potrebbe non essere necessario il visto cinese prima della partenza. Puoi scorrere la pagina per vedere quando puoi ottenere un visto all’arrivo (per pochi giorni di permanenza). Tuttavia, se c’è tempo per richiedere il visto per la Cina prima della partenza, ti consigliamo di farlo.

 

Tipologie Visto Cina

I visti per la Cina si distinguono in base al motivo del viaggio per cui vengono emessi. Questi i principali Visti Cina:

Visto L Cina: è il Visto Turistico per la Cina, che viene rilasciato sia a chi vi si reca per turismo, sia per visite private a cittadini cinesi o a cittadini stranieri residenti in Cina

Visto F Cina: è il visto per la Cina che viene rilasciato a chi vi si reca per visite di carattere non propriamente commerciale; può richiederlo chi si reca in Cina per affari (fiere, visite a fabbriche e showroom, partecipazione a incontri e riunioni), per brevi interventi di carattere tecnico (ad esempio per il collaudo di un macchinario o per la sua riparazione), a professori universitari e studiosi in genere (per convegni, forum e scambi universitari) e in alcune occasioni a chi si reca in Cina per stage non retribuiti.

Visto M Cina: è il Visto Commercio per la Cina, che viene rilasciato a chi si reca in Cina per motivi strettamente commerciali

Visto Z Cina: è il Visto Lavoro per la Cina, rilasciato a chi si trasferisce in Cina per lavorare come dipendente di un’azienda cinese o che ha la sua sede in Cina; per ottenerlo è necessario avere già un permesso di lavoro di cui si deve occupare il datore che si trova in Cina, non si può richiedere questo visto per andare a cercare lavoro in Cina

Visto X Cina: è il Visto Cina per gli studenti; viene emesso in due versioni: X1 per chi deve seguire corsi di studio più lunghi di 180 giorni, X2 per chi invece rimarrà in Cina per motivi di studio per meno di 180 giorni

Visto Q Cina: è il Visto Cinese per i parenti stretti di cittadini cinesi, anche questo nelle due versioni Q1 (più di 180 giorni, in pratica un ricongiungimento familiare) e Q2 (fino a180 giorni)

Visto S Cina: analogo al precedente, è il Visto Cinese per i parenti stretti di cittadini stranieri residenti in Cina, nella versione S1 per più di 180 giorni e S2 fino a 180 giorni

Attenzione: se ti rechi in Cina per visitare amici o parenti, di nazionalità cinese o straniera, e hai intenzione di rimanere in Cina al massimo per 30 giorni, non devi richiedere i visti Q o S, ma il visto L per turismo (solo che al posto delle prenotazioni alberghiere, dovrai presentare una lettera d’invito della persona che vive in Cina)

 

Validità, ingressi e durata del Visto Cina

Visto per la Cina con 1 ingresso da 30 giorni

I visti per la Cina più richiesti permettono un solo ingresso nel paese e un soggiorno massimo di 30 giorni. Sono di questa tipologia sia il Visto Cina Turistico (L), sia la maggior parte dei Visti Cina Affari (F e M). Possono essere utilizzati nei 90 giorni successivi all’emissione del visto, mentre i 30 giorni vengono contati dal momento dell’ingresso nel paese.

Se ad esempio il visto viene rilasciato il primo aprile, permetterà di entrare in Cina entro il 30 giugno (90 giorni dopo l’emissione), data dopo la quale il visto non sarà più utilizzabile. Entrando il primo maggio sarà possibile restare in Cina fino al 31 maggio (30 giorni dopo), ma è possibile entrare in Cina fino all’ultimo giorno di validità del visto e restarv. Entrando il 30 giugno (90° giorno) sarà possibile restare in Cina fino al 30 luglio (30 giorni dopo).

Visto per la Cina con 2 ingressi ognuno da 30 giorni

In determinate situazioni è possibile richiedere i visti cinesi per turismo e affari anche con 2 ingressi, ma solo se i 2 ingressi verranno utilizzati nello stesso viaggio. Ad esempio vanno bene per chi visita la Cina, si reca in un paese vicino (ma anche a Hong Kong o a Macao, dove vige un diverso regime dei visti) e ritorna quindi in Cina per concludere il suo viaggio o imbarcarsi sul volo di ritorno in Italia.

Per ottenere i due ingressi è necessario presentare documenti che provino i due ingressi in Cina, come prenotazioni dei voli di entrata e d’uscita per entrambi gli ingressi (o prenotazioni alberghiere a Hong Kong o Macao, nel caso in cui vuoi raggiungere in treno o via terra le due ex colonie europee). Per i visti affari è richiesta anche una lettera d’invito dove siano specificati validi motivi per richiedere i 2 ingressi.

Visti per la Cina fino a 180 giorni

Ad eccezione del visto turistico, tutti i visti citati in questo articolo possono essere rilasciati con una validità fino a 180 giorni (e quasi tutti con ingressi multipli). Ciò significa che a partire da quando il visto viene rilasciato in Consolato, hai 6 mesi di tempo per entrare ed uscire dalla Cina quante volte vuoi.

I visti affari e per parenti stretti permettono sempre ingressi multipli, ma ad ogni ingresso è possibile restare al massimo per un determinato numero di giorni (in genere 30, ma in determinate situazioni è possibile ottenere ingressi da 60 o da 90 giorni). I visti di studio e di lavoro permettono invece di rimanere in Cina in modo continuativo per 180 giorni. Tuttavia, i visti di studio fino a 180 giorni (X2) permettono tassativamente un solo ingresso in Cina, ma sono anche gli unici per cui è possibile presentare documenti in copia della controparte cinese (la lettera d’ammissione all’università). Tutti gli altri visti richiedono documenti in originale della controparte cinese, che devono quindi arrivare dalla Cina via posta o corriere.

Visti per la Cina oltre i 180 giorni

Anche per questi visti per la Cina, rilasciati solitamente con una validità di un anno, sono necessari documenti in originale della controparte cinese (e quindi inviati dalla Cina tramite posta o corriere). Nel caso dei visti affari vige la regola della durata massima di ogni ingresso: gli ingressi sono multipli, ma ognuno di essi permette di rimanere in Cina continuativamente 30 giorni (o anche 60 o 90, se vi sono motivi validi). Gli altri visti (lavoro, studio X1, visite a parenti stretti) permettono di rimanere in Cina in modo continuativo per tutta la loro validità, oltre a ingressi multipli per entrare e uscire dalla Cina senza alcuna limitazione.

 

Tempi emissione Visto Cina

I tempi d’emissione del visto per la Cina sono molto rapidi e i Centri per i Visti Cinesi (Cvasc) sono generalmente puntuali. Con procedura ordinaria la riconsegna avviene al quarto giorno lavorativo, compreso quello in cui è stato avviato la pratica. Se hai presentato la domanda di lunedì, ritiri il passaporto con il visto di giovedì. Se invece hai richiesto un visto Cina con procedura urgente, ritiri al terzo giorno lavorativo contando anche quello in cui è stata presentata la pratica. In pratica due giorni dopo: consegni di lunedì e ritiri di mercoledì. Con la procedura extra-urgente, invece, ritiri il visto nel pomeriggio del giorno dopo (2 giorni lavorativi compreso il giorno in cui si avvia la pratica), ma devi presentare la domanda entro le 11 al Centro per i visti cinesi di Roma e entro le 10.30 a quello di Milano.

Tempi Visto Cina con corriere

E se richiedi il visto con corriere con ufficiovisti.it? Ai tempi indicati devi aggiungere i tempi delle due spedizioni con corriere, per il ritiro dei documenti a domicilio e la restituzione dei passaporti con i visti: 1 giorno lavorativo per ognuna delle due tratte per la maggior parte delle località in Italia, 2 giorni lavorativi per ogni tratta per alcune regioni e alcune zone difficili da raggiungere. Ma i costi di spedizione non cambiano.

Chiedi informazioni

 

Documenti Visto Cina

Vi sono documenti necessari a tutti i visti per la Cina ed altri che sono invece specifici dei singoli visti. In questa guida ci soffermiamo sui visti per turismo, per visite non commerciali (affari, fiere, convegni ecc.) e per visite brevi ad amici e parenti. Per sapere quali sono i documenti necessari per gli altri visti cinesi, visita le singole pagine sui visti che si trovano sul nostro sito (vai).

I documenti necessari ai visti cinesi per turismo, affari e visite brevi sono i seguenti:

Passaporto valido almeno 6 mesi con 2 pagine libere consecutive

Copia della pagine con i dati del passaporto
Modulo Visto Cina compilato e firmato (scarica il modulo visto Cina)
Informativa sulla Privacy del Centro Visti per la Cina (scarica l’Informativa privacy Cina)
Prenotazione dei voli d’ingresso e d’uscita dalla Cina

Se il tuo passaporto è stato emesso dall’1/1/2015 in poi, dovrai allegare anche una dichiarazione sui paesi visitati dall’1/1/2015 alla data di emissione del nuovo passaporto

Se ti rechi in Cina per turismo, hai bisogno anche di una prenotazione alberghiera per ogni giorno in cui pernotterai in Cina (vai)

Se ti rechi in Cina per visitare amici o parenti per brevi periodi, hai bisogno anche di una lettera d’invito su modulo pre-impostato (scarica l’Invito Cina per visite) e di una copia del documento d’identità dell’invitante (vai)

Se ti rechi in Cina per affari o visite non commerciali, hai bisogno anche di una lettera d’invito della controparte cinese (vai)

 

Modulo Visto Cina

Il primo suggerimento sul modulo visto Cina, per fare in modo che venga accettato dagli uffici che rilasciano il visto, può sembrare scontato: va compilato tutto, fino alla fine. Concediti 10 minuti per compilare il modulo per il visto per la Cina, perché il modulo non verrà accettato se non sono stati compilati tutti i campi. Con poche eccezioni.

Ad esempio se ti rechi in Cina per turismo e pernotti in hotel non devi compilare la sezione sull’invitante in Cina. Ma devi compilarla se vai su invito di un amico, anche se gli stessi dati sono già riportati sull’invito. Allo stesso modo altre sezioni, come ad esempio quella sull’itinerario, non possono essere lasciate in bianco (perché si presume che tutti abbiano un itinerario di viaggio e non importa se è già evidente dall’invito o dalle prenotazioni alberghiere).

Questi i punti a cui prestare maggiore attenzione e gli errori da non commettere durante la compilazione del modulo visto Cina:

1.17 Datore di lavoro/Università: va sempre indicato, specificando indirizzo completo di città e numero di telefono; lavoratori autonomi e liberi professionisti possono indicare i propri dati; la sezione può essere lasciata in bianco solo da pensionati, casalinghe e disoccupati

1.23 Nucleo familiare: va sempre indicato; se formi un nucleo familiare a sé, devi comunque indicare i parenti più stretti come coniugi, genitori e figli

1.25 Dove ti trovi al momento della richiesta: se richiedi il visto per la Cina in Italia, devi obbligatoriamente trovarti in Italia e dichiararlo sul modulo; non importa se hai residenza all’estero, l’importante è che tu sia in Italia quando il visto viene richiesto

2.2 Ingressi: se richiedi un visto per un soggiorno massimo di 30 giorni e un solo ingresso in Cina, devi barrare “1 ingresso con visto valido 3 mesi”; significa che devi entrare in Cina entro i 90 giorni da quando il visto è stato emesso in Consolato, ma poi potrai rimanere in Cina per 30 giorni dalla data di ingresso (vedi sopra)

2.6 Itinerario in Cina: va sempre compilato, anche se il tuo viaggio prevede una sola tappa o se gli stessi dati sono presenti sull’invito o sulle prenotazioni alberghiere; oltre alle date per ogni tappa, va indicata la città e l’indirizzo completo di dove soggiornerai (hotel, casa privata, campus ecc.)

2.8 Invitante in Cina: va sempre compilato se si richiede un visto per affari, studio, lavoro o visite private, mentre può essere lasciato in bianco se ti rechi in Cina per turismo e pernotti in hotel; le informazioni richieste vanno indicate anche in quei casi in cui i dati dell’invitante coincidono con quelli dell’itinerario (ad esempio se l’invitante è un amico e pernotti a casa sua, o se l’invitante è l’università e soggiorni nel campus)

 

Dichiarazione paesi visitati Visto Cina

solo per passaporti emessi dopo l’1/1/2015

Da qualche tempo per l’emissione del visto Cina è richiesto anche un documento in più a chi presenta un passaporto emesso di recente, a partire dal primo gennaio 2015. Bisogna infatti dimostrare o dichiarare quali sono i paesi che sono stati visitati dal primo gennaio 2015 e i cui visti non sono presenti sul passaporto attuale, poiché è stato emesso dopo quella data.

Il modo più semplice per farlo è presentare una dichiarazione firmata con la lista dei paesi visitati e le date per ogni singola visita, dal primo gennaio 2015 alla data di emissione del passaporto attuale. La dichiarazione deve essere intestata al Consolato che emette il visto e deve contenere i dati di chi richiede il visto per la Cina (nome, cognome e numero di passaporto). Se dal primo gennaio 2015 non ti sei mai recato all’estero, devi comunque presentare la dichiarazione scrivendo che non hai vistato paesi stranieri.

Altrimenti è possibile presentare il vecchio passaporto scaduto e/o annullato dalla Questura, ma attenzione perché ci potrebbero essere dei buchi tra la data di scadenza del vecchio passaporto e la data di emissione del passaporto attuale. Mettiamo ad esempio che il vecchio passaporto è scaduto il 31 dicembre 2015 e hai aspettato un anno per richiedere quello nuovo, emesso in data 31 dicembre 2016. In questo caso dovrai comunque presentare una dichiarazione sui paesi visitati per l’intero 2016, e cioè per il periodo che non è coperto dai due passaporti.

 

Prenotazione Voli Visto Cina

Per ottenere la maggior parte dei visti per la Cina, come quelli per turismo, affari e visite, è necessario presentare le prenotazioni dei voli d'ingresso e d’uscita dal paese (o le prenotazioni dei treni internazionali, se entri o esci dalla Cina tramite ferrovia). Non c’è bisogno di acquistare il volo prima di aver ottenuto il visto, sebbene non ci siano problemi se richiedi il visto con la ricevuta o l'e-ticket del volo già acquistato. I consolati, tuttavia, sconsigliano di acquistare i voli prima dell’ottenimento del visto. Lo sconsigliamo anche noi.

Ma come procurarsi la prenotazione dei voli? Non è possibile ottenerla online e dovrai quindi recarti presso un’agenzia di viaggi, per richiedere la classica prenotazione dei voli con codice di conferma e nome del passeggero. Di solito la prenotazione è gratuita ed è valida solo per pochi giorni, ma generalmente viene accettata anche se è in scadenza.

Ora mettiamo che hai ottenuto il visto e trovi su internet un’offerta più interessante. Puoi cambiare il volo? Sì, puoi farlo, l’importante è che rispetti i termini del visto (e cioè che entri in Cina mentre il visto è ancora valido e che esci dalla Cina entro i 30 giorni che di solito vengono concessi).

 

Prenotazione Hotel Visto Cina

solo per il visto turistico Cina

E’ questo il punto che spazientisce la maggior parte dei viaggiatori durante la richiesta del visto turistico per la Cina, soprattutto quelli indipendenti. Eppure non è così difficile ottenere le prenotazioni alberghiere per richiedere il visto. A nostro avviso è più semplice cheottenere le prenotazioni dei voli, poiché quelle per gli hotel possono essere effettuate anche su internet.

Per richiedere il visto per la Cina vanno bene anche le prenotazioni effettuate su siti come Booking, Agoda e Venere. L’importante è che vi sia il numero di prenotazione e che siano riportati i nomi di tutti i richiedenti. Spesso, infatti, quando si prenota per più persone è riportato soltanto il nome della persona che ha prenotato. Mentre effettui la prenotazione, ricordati di inserire i nomi di tutte le persone che richiedono il visto. Altrimenti, se non lo hai fatto, la maggior parte dei siti permette di rientrare sulla prenotazione per aggiungere i nomi delle altre persone che alloggeranno nell’hotel.

Ora mettiamo che hai effettuato una prenotazione che permette la cancellazione gratuita e trovi un’offerta migliore. Se hai già ottenuto il visto, devi per forza soggiornare nell’hotel che hai prenotato? No, non sei obbligato. Come nel caso della prenotazione dei voli, l’importante è che rispetti la validità e la durata del visto.

 

Invito Visto Cina

solo per visite a parenti ad amici

Devi comunque richiedere un visto turistico (L) se ti rechi in Cina per visitare un amico o un parente per un breve periodo, ma al posto delle prenotazioni alberghiere puoi presentare un invito della persona che risiede in Cina. Scarica l’invito per il visto Cina per visite, che puoi presentare anche in copia poiché non serve in originale. Va compilato e firmato dall’invitante che vive in Cina seguendo alcuni accorgimenti.

Per prima cosa l’itinerario di viaggio che viene indicato sull’invito: non solo deve essere coerente con quanto dichiarato sul modulo di richiesta del visto, ma se vengono dichiarate anche altre città oltre a quella in cui risiede l’invitante, per le altre città vanno presentate anche le dichiarazioni alberghiere. Se ad esempio l’invitante vive a Pechino e sull’invito viene dichiarato che visiterete Pechino e Shanghai, per ottenere il visto dovrai presentare anche la prenotazione dell’hotel di Shanghai.

Inoltre è importante la nazionalità dell’invitante. Se l’invitante è di nazionalità cinese, l’invito deve essere compilato in cinese e va allegata anche una copia fronte/retro della carta d’identità dell’invitante. Se invece l’invitante non è di nazionalità cinese, l’invito va compilato in italiano o in inglese e chi invita deve allegare copia delle pagine con i dati del passaporto, insieme a copia del visto / permesso di residenza in Cina.

In genere non vi sono problemi con l’emissione del visto tramite invito se l’invitante è un cittadino cinese o è un cittadino straniero in possesso di un visto di lavoro o di studio di lungo periodo (X1). Se invece è in possesso di un visto di studio di breve periodo (X2), per l’emissione del visto potrebbero richiedere anche copia del contratto d’affitto di casa.

 

Invito Visto Cina Visite non commerciali (F)

solo per viaggi d’affari, fiere, convegni e visite accademiche

Mentre per i visti F multi-ingresso (di 6 mesi o 1 anno) sono richiesti documenti in originale che devono arrivare per posta dalla Cina, per i visti F di breve durata è sufficiente la copia di un invito redatto del partner cinese o che si trova in Cina. A seconda dei motivi del viaggio, l’invitante può essere un’azienda, un ente, un’università o anche l’organizzatore di una fiera (le fiere più grandi, come la Fiera di Canton, al momento dell’iscrizione inviano l'invito per il visto via mail).

L’invito deve essere redatto su carta intestata (dell’azienda, dell’ente o dell’università), con indirizzi, numeri di telefono e recapiti. Deve poi essere sia timbrato che firmato da un responsabile, altrimenti, se manca o il timbro o la firma, non verrà accettato. Deve inoltre contenere tutti i dati di chi richiede il visto (nome, cognome, n. passaporto, posizione lavorativa ricoperta) e i dati dell’azienda o dell’università per cui lavora il richiedente (denominazione, indirizzo, rapporto con la controparte cinese).

Due cose non devono assolutamente mancare: i motivi del viaggio, che devono essere illustrati in modo specifico, e una dichiarazione su chi pagherà le spese di viaggio e di soggiorno. Senza la dichiarazione sulle spese l’invito non verrà accettato, anche se a sostenerle è l’azienda o l’università per cui lavora il richiedente.

Se sull’invito viene dichiarato che a pagare le spese sarà il tuo datore di lavoro, devi anzi presentare un documento in più: una dichiarazione della tua azienda o della tua università in cui garantisce le spese di viaggio e di soggiorno. La dichiarazione deve avere lo stesso formato dell’invito (su carta intestata con timbro e firma) e deve contenere gli stessi dati sul richiedente, sull’invitante e sul viaggio (con i motivi della trasferta e la dichiarazione sulle spese di viaggio).

Ultima ipotesi è quella in cui sull’invito vi è scritto che sarai tu a pagare le spese di viaggio e di soggiorno. In questo caso non va presentata alcuna dichiarazione sulle spese, l’importante è dichiarare anche sul modulo di richiesta del visto che sarai tu a pagare le spese di viaggio e di soggiorno.

 

Visto Cina minori

Viaggi in Cina con dei bambini? Allora hai bisogno di altri documenti oltre a quelli che vengono richiesti solitamente per il rilascio dei visti per la Cina. La documentazione da presentare dipende da chi accompagna il minore: entrambi i genitori, un solo genitore o nessuno dei genitori.

Se il minore viaggia in Cina con entrambi i genitori, va presentato anche un estratto di nascita con i nomi di entrambi i genitori, in originale e legalizzato in Prefettura. Dopo aver ottenuto l’estratto di nascita è quindi necessario portarlo in Prefettura per farlo autenticare tramite l’apposito timbro.

Se il minore viaggia in Cina con uno solo dei genitori, oltre all’estratto di nascita con i nomi di entrambi i genitori legalizzato in Prefettura (vedi sopra), sono necessari altri due documenti redatti dal genitore che non lo accompagna nel viaggio: un suo consenso all’emissione del visto del minore e una delega, a favore del genitore che viaggerà con il minore, ad accompagnare e a prendersi cura del figlio. Anche questi due documenti vanno legalizzati in Prefettura e cioè autenticati tramite apposito timbro.

Se il minore viaggia in Cina senza i genitori, sono necessari l’estratto di nascita con i nomi di entrambi i genitori, un consenso da parte di entrambi i genitori all’emissione del visto e una delega ad accompagnare e a prendersi cura del figlio a favore della persona che viaggerà in Cina con il minore. Tutti i documenti vanno legalizzati in Prefettura prima di essere presentati all’ufficio preposto al rilascio del visto Cina.

 

Costo Visto Cina

Se presenti la domanda presso i Centri per i Visti Cinesi di Roma e Milano (Cvasc), il costo del visto per la Cina è di 127,10 euro a persona, di cui 60 euro di tariffe consolari propriamente dette e 67,10 euro di commissioni per il Centro Visti per la Cina. Queste sono le tariffe per i cittadini italiani, ma poiché le tariffe consolari sono basate su principi di reciprocità (un italiano paga per il visto cinese quanto un cinese paga per il visto per l’Italia), se sei cittadino di un paese che non fa parte di Schengen potresti pagare tariffe differenti.

 

Quanto costa il visto Cina con corriere

Se richiedi il visto per la Cina con corriere tramite ufficiovisti.it, oltre alle tariffe consolari e per il Cvasc, quanto devi pagare? La nostra commissione è di 34,90 euro a persona più spese di spedizione, che sono identiche per tutta Italia (ad accezione di alcune isole minori) e che paghi una sola volta anche se richiedi più visti. Ritiriamo i documenti al tuo indirizzo tramite corriere nel giorno e nella fascia oraria da te indicati. Avviamo la pratica al Centro per i Visti per la Cina e ti restituiamo il passaporto con il visto tramite corriere.

Chiedi informazioni

 

Ufficiovisti.it Srls © 2015  - P.IVA: 13475981000 - info@ufficiovisti.it - Cookie Policy - Informativa sulla Privacy - Tabella Operazioni